venerdì 5 ottobre 2012

La tecnica del soutache: di cosa si tratta e da dove viene

In questo post ho deciso di parlarvi della tecnica del soutache, una breve introduzione per raccontarvi quello che so di questa tecnica, della sua provenienza e della sua nascita nel mondo dei bijoux.
Il soutache non è sicuramente una tecnica di nuova invenzione, piuttosto lo è l'idea di utilizzarla nella lavorazione dei bijoux.
Nel passato questa tecnica veniva anche detta "Spiga Russa" e trova le sue origini proprio in Russia, dove veniva utilizzata nella produzione degli alamari utilizzati nelle divise e nelle casacche militari.

Ma cosa è il soutache?
Il soutache è una tecnica di lavorazione della passamaneria che durante l'assemblaggio include anche altri componenti. Nella realizzazione dei bijoux, ad esempio, si aggiungono pietre, castoni, cabochon ed ogni altro componente che possa renderlo un oggetto unico ed elegante.
La passamaneria, in genere, si unisce tramite punti con ago e filo fatti in modo tale da creare un gioiello armonioso nella sua forma e dove i punti non sono ben visibili.
Normalmente come passamaneria si utilizzano quelle che sono note a tutti come piattine per il soutache, ma ovviamente ognuno può utilizzare anche passamaneria di diverso genere, creando sempre e comunque qualcosa di meraviglioso.

Si deve la diffusione di questa tecnica ad una bravissima creativa israeliana che si chiama Dori Csengeri, conosciuta in tutto il mondo per le sue meravigliose creazioni. Vi metto una foto solo per darvi l'idea di ciò che crea e di cosa significa una creazione di soutache.

dal sito di Dori Csengeri

Se volete curiosare tra i suoi lavori, potete andare sul suo sito di cui vi lascio il link:

C'è da dire, inoltre, che il soutache in prima istanza si è diffuso nell'Europa dell'Est ed in Russia, dove infatti troviamo delle bravissime artiste. Basta girare un pochino su internet per rendersene conto.
Ad oggi anche molte italiane lavorano il soutache con successo e devo dire che questa cosa mi fa davvero piacere.

Più avanti affronteremo questa tecnica da altri punti di vista con altre informazioni, creazioni, tecniche e tutorial.

A presto,
Ombretta

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...